• Sabrina Sedda

Quali saranno i trend SEO del 2023?

Le tecniche per il posizionamento sono in continua evoluzione. Vediamo quali saranno i top trend SEO nel 2023





Bando alle ciance, iniziamo subito.


Indicizzazione: mobile-first


Sempre più persone utilizzano maggiormente lo smartphone per fare ricerche su Google. Dati alla mano, il 60% degli utenti, ossia la maggioranza. E questo il più importante motore di ricerca lo sa bene.


Nell'indicizzazione, infatti, Google si basa sulla versione mobile del tuo sito. Ergo, deve avere un design accattivante e pulito, parti dalla grafica della versione mobile e poi adatta quella del desktop e non viceversa. Un'altra componente fondamentale è la velocità del sito: le persone perdono ore a scrollare la home dei social network, ma si spazientiscono se la pagina di un sito non si carica entro pochi secondi. Ed ancora, se io utente voglio compiere un'azione nel tuo sito non devi farmi fare un tour dello stesso per tenermi più tempo possibile, perché lo abbandono e cerco altrove.


Le ricerche con i vocali


Le ricerche vocali saranno un altro trend da tenere d'occhio. Gli utenti utilizzano i vocali non solo per inviare messaggi, ma anche per fare ricerche su Google.


Dobbiamo concentrarci maggiormente sulle keyword long-tail. Immaginiamo una persona che fa una ricerca vocale, non dirà parole scollegate come fosse un automa, ma farà una domanda spontanea e mirata. Se prima era importante utilizzare le keyword long-tail in quanto avevano un minore volume di ricerca ed era più facile posizionarsi, in futuro aumenterà il volume di ricerca per date parole chiavi. Facciamoci furbi e concentriamoci subito e ancor più su di esse.


Le immagini: la nuova frontiera delle ricerche


Con le nuove tecnologie introdotte negli smartphone cambiano anche le abitudini delle persone. Diventa sempre più comune fare ricerche tramite immagini con Google immagini, per l'appunto.


La tecnologia è meravigliosa. Ho anche inventato un nuovo gioco. Quando visitate luoghi nuovi, osservate le chiese, provate a capire quando sono state costruite, poi scattate una foto, fate una ricerca su Google immagini e vedete se avete indovinato o se siete degli ignoranti.





Chiusa questa breve parentesi, le immagini nel sito per essere ben posizionate nella nuova frontiera delle ricerche su Google dovranno essere di alta qualità e, chiaramente, dovranno avere una descrizione per essere ben indicizzate dal motore di ricerca.


Assicurarsi un posto negli snippets


L'importanza degli snippets aumenta rapidamente. Le persone quando fanno ricerche vogliono risposte brevi ma esaustive.


Gli snippets rispondono a domande molto specifiche. Se voglio sapere se ho ragione quando discuto su chi sia stato il re più indeciso dello storia, non voglio leggermi tutta la storia delle guerre d'indipendenza italiane ma voglio subito sbattere in faccia al mio amico che si tratta del re Carlo Alberto di Savoia.


Sempre più utilizzati e visionati dagli utenti, hanno una notevole importanza. Dobbiamo quindi creare dei contenuti dettagliati, chiari e descrittivi.



18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti